Io Come Te - percorso di introspezione sociale contro la violenza

Il progetto “Io come Te” – percorso di introspezione sociale contro la violenza è sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito del Bando Reti di Volontariato 2015 promosso da Agedo Lecce in collaborazione con Associazione Anyway Accessalento, Associazione Le Randage, Ass. "Philos", Fratres, LeA Liberamente e Apertamente, Lila Lecce Onlus, Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce, la partecipazione di Polis Aperta e con la collaborazione di CSV Salento.



Attraverso la collaborazione attiva e propositiva dei partner individuati, "Io Come Te" contribuirà allo sviluppo di un approccio comune nella prevenzione dei rischi e nella diffusione di informazione e linee guida rivolte a famiglie, genitori, bambini e agli stakeholders interessati alla specifica tematica, per determinare un cambiamento profondo e radicale, ovvero, un cambiamento culturale, è fondamentale generare un clima di condivisione comune. La partecipazione della comunità, dunque, sarà la metodologia di lavoro.

Il primo obiettivo da raggiungere attraverso il progetto è l’empowerment di comunità. Vogliamo fare interagire la rete del progetto con tutti i soggetti pubblici e privati (gruppi formali, informali, Istituzione, Cittadini). Lavorare insieme, divenire comunità, al fine di costruire un processo di cambiamento che allontani il pregiudizio, la violenza e l’inciviltà e che getti le basi verso l’integrazione sociale e culturale, profonda e radicata, di tutti gli esseri viventi, nessuno escluso (abili, disabili, giovani, anziani, bambini, cittadini extracomunitari, donne, animali).

Le azioni del progetto seguiranno tutte un percorso narrativo al fine di creare un legame solido con l’utente finale. Attraverso le parole, il racconto e le immagini si vuole definire un vero e proprio processo sociale in grado di fare emergere e superare il grosso problema del disagio e della violenza. Si costruiranno e sperimenteranno forme di educazione ed insegnamento con metodologie attive non frontali, in grado di coinvolgere direttamente i beneficiari nel percorso dell’apprendimento, di fornire strumenti di lettura critica piuttosto che nozioni, stimolando la sperimentazione di buone prassi e la creatività.