Dialogo con le nuove generazioni al Liceo Scientifico "C. De Giorgi" di Lecce


Il 16 Gennaio , presso la sede di Via Pozzuolo del Liceo Scientifico "C. De Giorgi" a Lecce, secondo incontro delle associazioni con studenti e studentesse.  Il dialogo con le nuove generazioni è una delle azioni  del progetto "IO COME TE. Percorso di introspezione sociale contro la violenza"
 I volontari e gli attivisti delle varie associazioni che partecipano al progetto, nel quale Agedo Lecce è capofila, incontreranno a rotazione i gruppi degli studenti presenti e per tutti ci sarà la possibilità di riflettere e di confrontarsi con il problema della violenza che, in tante forme, colpisce soggetti di ogni tipo. Attraverso le testimonianze, il confronto, il racconto di esperienze, si ragionerà su cause, stereotipi, luoghi comuni, briglie che legano la nostra intelligenza, il nostro cuore  e la nostra capacità di leggere con chiarezza e libertà la realtà che ci circonda.  Divenire più consapevoli di questo può certamente aiutare nella prevenzione e nel contrasto   alla prevaricazione e all'indifferenza.Video sulla mattina al De Giorgi
L'iniziativa è in collaborazione con il CSVS, con l'adesione dell'USP e del Comune di Lecce, Assessorato alle Pari Opportunità, ai Diritti Civili e al Volontariato, con il partenariato di una rete di associazioni di cui  Agedo Lecce è capofila: Fratres, Philos, AnywayAccessalento, Le Randage, Lea Liberamente e Apertamente, Lila Lecce e con la partecipazione di Amnesty, SanFra e Polis Aperta.

Il dialogo con le nuove generazioni. IO COME TE . Percorso di introspezione sociale contro la violenza


Ci siamo!

Il 30 Novembre, all'IISS "G.Deledda",  in Piazza Palio,1 a Lecce, parte l'azione Il dialogo con le nuove generazioni, nell'ambito del progetto "IO COME TE. Percorso di introspezione sociale contro la violenza", sostenuto da Fondazione con il Sud e presentato alla cittadinanza lo scorso 28 aprile alle Officine Cantelmo di Lecce.
Gli Istituti Scolastici  Lecce e provincia che hanno firmato il protocollo d'intesa in questo primo anno ( il progetto è biennale) sono sette,  ma altri hanno espresso la volontà si aderire. In due anni, secondo il progetto, saranno 15 gli incontri.
 La modalità  di coinvolgimento e di incontro degli studenti con le associazioni che lavorano tutte per prevenire e contrastare la violenza nelle sue varie forme, per promuovere una società senza barriere e inclusiva, più giusta per tutti e tutte - è quella dell'incontro ravvicinato, per piccoli gruppi e a rotazione, con attività differenti , di confronto di esperienze e di riflessione, di lettura di Libri Viventi, di attività laboratoriali. L'obiettivo è allargare la conoscenza e la consapevolezza di possibili cause,  pericoli ed effetti della violenza nelle sue varie forme , ma anche riflettere sull'importanza del senso di responsabilità che come cittadini/e è importante che abbiamo tutte/i nella prevenzione e nel contrasto alla prevaricazione e all'indifferenza.

L'iniziativa è in collaborazione con il CSVS, con l'adesione dell'USP e del Comune di Lecce, Assessorato alle Pari Opportunità, ai Diritti Civili e al Volontariato, con il partenariato di una rete di associazioni di cui  Agedo Lecce è capofila: Fratres, Philos, AnywayAccessalento, Le Randage, Lea Liberamente e Apertamente, Lila Lecce e con la partecipazione di Amnesty, SanFra e Polis Aperta.
video della mattina al Deledda